ACCERTAMENTO BASATO SULLE MOVIMENTAZIONI BANCARIE NON GIUSTIFICATE

Cassazione, sentenza 31/01/2017, n. 2432

L’accertamento basato sulle movimentazioni bancarie non giustificate è applicabile anche nei confronti dei privati, non titolari di partita Iva, limitatamente ai versamenti non tracciati.

Vuoi saperne di più?

contattami ora!

Compila i campi per spedirci una mail

Iscriviti alla newsletter

Trattamento dei dati:   Concedo il consenso

Informativa estesa sull'uso dei cookies